Come iniziare a guadagnare con la pubblicità

Chiamata anche con il nome di pubblicità online, è un tipo di pubblicità che ha come canale di comunicazione Internet.

La differenza con il canale pubblicitario tradizionale è:

– Si rivolge a un pubblico mirato;
– Basso costo;
– Facilità d’uso;
– Facilmente misurabile;
– Flessibile.

Queste caratteristiche hanno fatto in modo che la pubblicità su Internet sia il mezzo più utilizzato per marchi, prodotti e servizi.

Creare una pagina Web

Il primo passo è creare o progettare un sito web. Ci sono anche altri strumenti per pubblicizzare il proprio marchio, prodotto o servizio ma ovviamente una sito web avrà maggiore visibilità.

Una valida alternativa

Come alternativa potete aprire una pagina Facebook una vetrina interessante, ma non fornisce i benefici di un sito web. Semmai una pagina Facebook è utile per pubblicizzare un sito web e per una migliore indicizzazione su Google del sito stesso.

Per costruire un sito web non è necessario avere particolari conoscenze, vi consiglio WordPress che con pochi semplici passi e plugin gratuiti vi permetteranno di avere il vostro sito web senza rivolgervi a web designer.

Come raccomandazione vi consigliamo di pubblicare immagini di buona qualità e una buona descrizione, nonché le testimonianze dei clienti soddisfatti.

Una volta progettato e realizzato il sito dobbiamo inviare il nostro messaggio pubblicitario.

Come iniziare a guadagnare con la pubblicità
Come iniziare a guadagnare con la pubblicità

Alcune modalità per fare pubblicità

Ci sono diversi modi di fare pubblicità, di seguito alcuni dei modi più diffusi:

Social networking: tra i primi troviamo Facebook e Twitter che permettono di raggiungere un vasto pubblico potenzialmente interessato al nostro marchio, prodotto o servizio.
Website di terzi: che offrono spazi pubblicitari in cambio di un pagamento periodico tra cui portali o blog.
– Siti di annunci: questi siti permettono di pubblicarle un annuncio gratuitamente, ma se vogliamo metterlo in evidenza, dobbiamo pagare.
– Programmi pubblicitari: tra i principali troviamo AdWords di Google, utile a raggiungere un vasto pubblico potenzialmente interessato, con pagamento per click degli utenti (costo per click o CPC). In alternativa c’è l’opzione di pagamento per visualizzazione di un migliaio di volte (costo per mille o CPM).
– Posta elettronica: ci permette di inviare messaggi pubblicitari di un prodotto o di un servizio solo alle persone che hanno già fornito il proprio indirizzo e-mail o sono iscritte alla nostra newsletter.

A questo punto non ci resta che creare la pubblicità. La scelta dipende dalla vostra creatività e dai vostri obiettivi pubblicitari. Attraverso:

– Annunci display o banner: sono gli annunci di forma squadrata o rettangolare statici o animati.

– Annunci testuali: sono costituiti da un titolo, un breve messaggio e un link diretto verso l’inserzionista. Sono integrati nel contenuto del sito web, in modo da apparire non intrusivo agli occhi dell’utente.

Il contenuto dell’annuncio, deve essere breve e mirato con un linguaggio semplice e chiaro.

Una volta scelto il mezzo pubblicitario, attiviamo la nostra campagna pubblicitaria, ora non ci resta che monitorare le prestazioni o l’efficacia del mezzo o pubblicità che stiamo usando con diversi strumenti offerti dalla rete, in modo da apportare eventualmente le correzioni necessarie, sfruttando un altro vantaggio della pubblicità online… la sua flessibilità.